ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Knesset vota la fiducia al governo di destra di Netanyahu

Lettura in corso:

La Knesset vota la fiducia al governo di destra di Netanyahu

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo di destra di Benjamin Netanyahu ha ottenuto la fiducia del parlamento.

69 voti favorevoli, 45 contrari, 4 astenuti, la Knesset compie così l’ultimo passaggio formale per l’insediamento dell’esecutivo che mettendo insieme destra e estrema destra ha mandato all’opposizione Tzipi Livni, leader del partito centrista Kadima. Il giuramento di Bibi Netanyahu è stato seguito da quello dei suoi ministri a partire da Ehud Barak, leader laburista, titolare della Difesa oltre che Vice primo ministro. Fino al ministro degli Esteri Avigdor Lieberman, capofila della destra nazionalista. Una coalizione ampia e variegata che ha dato vita ad una squadra di quasi 40 poltrone fra ministri e vice ministri. Una squadra di governo che, stando alle parole dello stesso Netanyahu, già Premier fra il 1996 e il 1999, dovrà affrontare due difficili prove: la crisi economica e la sfida della sicurezza. Ma il fronte sul quale l’intera comunità internazionale attende al varco il nuovo governo è quello delle relazioni israelo-palestinesi. Il tema per eccellenza, che nella migliore delle ipotesi non sarà facile da gestire, in presenza di un partito – Israel Beitenu di Lieberman – chiaramente ostile alla soluzione dei due Stati. Altro tema caldo quello delle colonie: sia Netanyahu che Lieberman appoggiano l’espansione in Cisgiordania.