ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il dramma della disoccupazione in Europa

Lettura in corso:

Il dramma della disoccupazione in Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Si ingrossa la fila dei disoccupati europei. Nella zona euro a febbraio i senza lavoro erano l’8,5% della popolazione attiva, in crescita rispetto all’8,3 di gennaio. Detto meglio: nell’Europa dell’euro a febbraio 13 milioni e mezzo di persone erano a spasso. Se invece di Eurolandia si considerano tutti e 27 gli stati dell’Unione, i disoccupati diventano piú di 19 milioni.

Il dato complessivo toglie il fiato, poi ci sono situazioni e situazioni. Chi sta peggio, tra tutti, è la Spagna. A febbraio è stato il paese europeo dove la disoccupazione è cresciuta di piú, dello 0,7%. Il problema è che in Spagna i senza lavoro sono già il 10% della popolazione: insomma, un dramma. Anche l’Irlanda non sa come uscirne: il 15,5% dei suoi abitanti attivi non sa come sfamare la famiglia. In un contesto di crisi come l’attuale le isole felici si contano sulle dita di una mano. L’Olanda è tra queste: la disoccupazione è solo al 2,7%, il livello piú basso in Europa.