ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

G20: tensione alle stelle in una Londra blindata

Lettura in corso:

G20: tensione alle stelle in una Londra blindata

Dimensioni di testo Aa Aa

Un pacco sospetto vicino alla Banca di Inghilterra ha fatto scattare il dispositivo di sicurezza messo a punto per il summit. Un falso allarme. Cinque mila uomini sono in stato di massima allerta per garantire l’ordine durante il G20 di domani. Un’operazione da quasi 11 milioni di euro per arginare proteste imponenti, o presunte tali. Steve Swain, esperto anti terrorismo:

“Ci saranno tiratori scelti, specializzati nella protezione ravvicinata e nella localizzazione di cecchini. Ci saranno osservatori a controllare l’intera area, cani addestrati, gruppi di scorta, verrà controllato il traffico e mobilitate marina e aviazione oltre agli agenti semplici. Un dispiegamento, quindi, dell’intera gamma delle forze dell’ordine londinesi”. Ma la responsabilità sarà condivisa. Il presidente statunitense sarà accompagnato da 200 agenti dei servizi segreti, da un’equipe medica e da un corteo di Limousine in cui spicca la blindatissima Cadillac presidenziale. Gli attivisti di tutta Europa si sono dati appuntamento nella City. Alcuni gruppi minacciano azioni violente, ma secondo Kevin Smith, portavoce del movimento che allestirà un campo sul clima, si tratta di eccessivo allarmismo: “Penso che la polizia sia responsabile dell’eccessivo sensazionalismo che vediamo sui media. Ogni volta che si organizza una protesta di questo genere si ripetono comunicazioni allarmistiche, senza che poi accada nulla. Noi faremo una protesta creativa e la gente dovrebbe venire a vedere con i propri occhi piuttosto che lasciarsi trasportare dal sensazionalismo”. Anche vari politici hanno dichiarato che i timori della polizia rischiano di trasformarsi in una profezia che si auto-avvera.