ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

E' morto Raul Alfonsin, primo presidente eletto in Argentina dopo la dittatura

Lettura in corso:

E' morto Raul Alfonsin, primo presidente eletto in Argentina dopo la dittatura

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Argentina piange la morte di Raùl Alfonsin, il primo presidente eletto democraticamente dopo la fine della dittatura militare.

Aveva 82 anni, e da tempo era malato di cancro. Alfonsin è spirato nella sua casa di famiglia, in seguito a un attacco di broncopolmonite che non è riuscito a superare. Avvocato e giornalista, Raul Alfonsin si era formato politicamente nell’Unione civica radicale, ispirato dagli ideali di un socialismo umanista. Nel 1983 venne eletto alla guida del paese, ponendo fine al periodo della sanguinosa dittatura militare. Da capo dello stato seppe conquistarsi il rispetto e la fiducia popolare e di buona parte dello schieramento politico, affrontando una inflazione fuori controllo e un gigantesco debito estero. Sul piano politico puntò a ricostruire la democrazia che gli otto anni di terrorismo di stato avevano interrotto lasciando sul campo oltre 30.000 morti e desaparecidos. Appena due giorni dopo l’assunzione dei poteri, il presidente Alfonsin abrogò la legge di autoamnistia che i militari avevano varato, facendo partire i processi che si conclusero nell’85 con numerose condanne. Per decisione del capo dello stato, Cristina Fernandez, sono stati proclamati tre giorni di lutto nazionale. I funerali dell’ex presidente si terranno il prossimo giovedi.