ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bruxelles accusa: i grandi gruppi del web violano la privacy

Lettura in corso:

Bruxelles accusa: i grandi gruppi del web violano la privacy

Dimensioni di testo Aa Aa

La Rete sta diventando un Far West, e la privacy dei cittadini viene costantemente violata.

La Commissione Europea ha scelto il Summit europeo dei consumatori di Bruxelles per lanciare l’allarme sull’uso, o forse sarebbe meglio dire abuso, dei dati personali degli internauti di cui si stanno rendendo responsabili i grandi portali come Google, Yahoo i siti di vendita on line come ebay e anche i social network come Facebook. Facebook negli ultimi mesi ha dovuto rinunciare alla pretesa di rimanere in possesso vita natural durante dei dati dei propri utenti. “Dobbiamo poter garantire ai cittadini che utilizzano il web la protezione dei loro dati personali – ha spiegato il commissario alla protezione dei consumatori Meglena Kuneva – in gioco c‘è la reputazione della Rete. E poi non è logico che per lo stesso prodotto lo stesso venditore fornisca prezzi differenti. La legge deve essere la stessa sul web e fuori dal web” Gli ultimi dati dicono che un terzo dei cittadini dell’Unione Europea vale a dire 150 milioni di persone fanno ormai ricorso, alla rete per effettuare parte dei loro acquisti. Una percentuale che sale ancora se ci si limita alla fascia dei giovani tra i 18 e i 25 anni.