ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ue: omosessuali discriminati, a rischio carriere e salute

Lettura in corso:

Ue: omosessuali discriminati, a rischio carriere e salute

Dimensioni di testo Aa Aa

Comincia dalla scuola, prosegue sul posto di lavoro, e influisce sull’opinione pubblica, alimentando intolleranza. Si tratta della discriminazione contro gli omosessuali, che, secondo l’Agenzia per i diritti fondamentali dell’Unione europea, è largamente diffusa in tutta Europa.

Gay, lesbiche e transessuali sono sovente vittime di intimidazioni e di abusi, quando non di atti di aggressione fisica. Segnali allarmanti, recita il rapporto, in un’Europa che si vuole rispettosa del principio di uguaglianza dei suoi cittadini. Il fenomeno è più accentuato nei paesi di recente adesione, come Bulgaria, Estonia e Romania. Ma anche l’Italia viene citata tra gli stati dove, negli ultimi anni, le autorità non hanno garantito a sufficienza la sicurezza dei partecipanti ai gay pride. La discriminazione è diffusa anche tra gli operatori dei servizi sanitari, che talvolta considerano l’omosessualità come una devianza o malattia. La conseguenza è che ad essere minacciate non solo soltanto carriera e sicurezza, ma anche la salute di gay e lesbiche in Europa.