ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vince ma non abbastanza. Il premier turco Erdogan "insoddisfatto" delle amministrative

Lettura in corso:

Vince ma non abbastanza. Il premier turco Erdogan "insoddisfatto" delle amministrative

Dimensioni di testo Aa Aa

Si è detto “profondamente insoddisfatto”, il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan dell’esito delle elezioni amministrative di ieri, nonostante il suo partito si sia confermato il più importante del paese.

Erdogan aveva affermato che avrebbe ritenuto negativo un risultato inferiore al 47%, la percentuale delle ultime politiche, mentre non ha superato la soglia del 40%. “Gli elettori hanno mandato un messaggio chiaro all’Akp”, dice Murat Yetkin, editorialista e politologo. “Quello che chiedono è di rivedere le posizioni sia sulle questioni politiche ma soprattutto sui temi economici. Erdogan ha finora ignorato la crisi globale”. Che per il partito da anni egemone si tratti di un campanello d’allarme lo pensano anche molti cittadini. “Per me è il segno della debolezza dei giovani. Su molte questioni Erdogan ha lavorato sodo, ma non si sono visti i risultati, e l’impressione generale non è stata positiva”, dice una pensionata di Istanbul. Il risultato uscito dalle urne apre ora la strada a un rimpasto di governo, che molti ipotizzano di ampia portata, per attuare le riforme necessarie ad avvicinarsi all’Unione europea.