ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Peugeot licenzia l'amministratore delegato. Crolla il titolo in Borsa

Lettura in corso:

Peugeot licenzia l'amministratore delegato. Crolla il titolo in Borsa

Dimensioni di testo Aa Aa

Non solo negli Stati Uniti, ma anche in Europa, cadono le teste dei dirigenti del settore automobilistico. Christian Streiff, amministratore delegato di Peugeot, lascia improvvisamente l’incarico per decisione del consiglio d’amministrazione dell’impresa, secondo produttore europeo di auto.

A sostituirlo, alla guida della società che registra un calo nelle vendite del 7,8 per cento, il dato peggiore da quindici anni ad oggi, sarà l’ex direttore generale della siderurgica Corus, Philippe Varin. Quest’ultimo entrerà in carica nel mese di giugno, dopo un breve periodo di transizione affidato al direttore tecnico Vardanega. La crisi di Peugeot, che quest’anno non distribuirà utili e prevede di avviare al prepensionamento 11.000 dipendenti, ha reso necessario un contributo dello stato francese per tre miliardi di euro. La notizia del cambio al vertice del gruppo ha avuto immediata ripercussione sul titolo quotato nella Borsa di Parigi. In apertura, le azioni Peugeot segnavano un calo del 3,49 per cento, con una tendenza negativa accentuata in tarda mattinata.