ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Berlusconi eletto presidente del Pdl

Lettura in corso:

Berlusconi eletto presidente del Pdl

Dimensioni di testo Aa Aa

Con un voto all’unanimità per alzata di mano, i 6 mila delegati del primo congresso del Popolo della Libertà hanno eletto presidente Silvio Berlusconi. A 15 anni dalla prima vittoria elettorale dopo la cosiddetta “discesa in campo”, Berlusconi proclama l’obiettivo di raggiungere il 51 per cento dei consensi. E poi pone un altro traguardo da raggiungere con le riforme istituzionali.

“L’esperienza recente – ha detto – ha dimostrato che nell’azione di governo il ruolo del premier è fondamentale e dovrebbe avere più poteri che, di fatto, sono attualmente inesistenti”. Al discorso conclusivo del congresso alla Fiera di Roma era assente Gianfranco Fini, che ieri aveva sollevato questioni in dissenso con la linea ufficiale del partito. “La prima missione del nostro governo – ha aggiunto Berlusconi – è indefettibilmente quella di fare uscire l’Italia da questa crisi”. Nell’intervento finale, durato un’ora e 10 minuti, Berlusconi ha tra l’altro difeso la scelta del federalismo, negando che si tratti di un tributo pagato alla Lega, e i valori della famiglia tradizionale. Un accento particolare è stato posto, durante tutto il congresso, al ruolo delle giovani generazioni nel partito.