ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Proteste dell'opposizione in Kyrgizstan

Lettura in corso:

Proteste dell'opposizione in Kyrgizstan

Dimensioni di testo Aa Aa

Proteste dell’opposizione in Kyrgizstan contro il presidente Kurmanbek Bakyev accusato di non essere riuscito ad attuare le riforme economiche. Un migliaio di persone si sono ritrovate nel centro della capitale Bishkek al grido di “abbasso Bakiyev” e brandendo striscioni con scritte come “no al crimine alla repressione e alla corruzione”.

“Ci piacerebbe risolvere i problemi senza manifestare – dice il leader del partito social democratico -. Ma adesso il potere introduce leggi per limitare le attività delle ong, ridurre la libertà di parola. Mentre continuano le violenze sui giornalisti”. Le opposizioni stanno affilando le armi in vista delle presidenziali Kyrgize previste nel mese di luglio. Il presidente Bakyev è arrivato al potere nel 2005 dopo che delle proteste violente avevano costretto all’abbandono il capo dello Stato di epoca sovietica Askar Akayev. Il mese scorso un leader dell’opposizione è stato arrestato. E ora c‘è chi denuncia una strategia per eliminare i potenziali rivali del presidente in vista delle elezioni.