ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Repubblica Ceca porterà a termine il semestre europeo

Lettura in corso:

La Repubblica Ceca porterà a termine il semestre europeo

Dimensioni di testo Aa Aa

Era stato forse un brutto presagio, l’enorme opera d’arte inaugurata a Bruxelles per la presidenza ceca, in cui scorrevano le frasi euroscettiche del presidente Klaus.

Tuttavia, ora che il governo di Praga è stato sfiduciato, il premier Mirek Topolanek assicura che tutto è sotto controllo, porterà a termine la presidenza: “La situazione non avrà conseguenze, è triste che l’opposizione socialdemocratica metta a repentaglio la presidenza europea, ma credo che riusciremo comunque a farne un un successo”. Il premier si dovrebbe dimettere domani, ma resterà in carica per sbrigare gli affari correnti sino alla fine del semestre europeo, a fine giugno. Non è una catastrofe, secondo il presidente ceco, noto per il suo scetticismo sia nei confronti dell’Europa che di Topolanek. “Abbiamo risolto con successo questa situazione già quattro volte – ha detto Vaclav Klaus – ce la faremo anche questa volta. Il paese non vivrà nessuna inversione rispetto al suo corso democratico”. Ma lo smacco di fronte all’Europa resta, secondo alcuni cittadini di Praga: “Credo sia stata una mossa sbagliata da parte dell’opposizione, motivata solo dalla sete di potere – dichiara un passante – Ora, mentre il governo ha la presidenza di turno dell’Unione europea, l’opposizione si è comportata in modo irresponsabile”. “Avremmo potuto almeno salvare la faccia davanti all’Unione euopea!”. Per Praga forse la soluzione sarà un governo tecnico fino al voto anticipato. Per l’Europa non è la prima presidenza di turno in crisi, era già successo all’Italia e alla Danimarca.