ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Accordati 20 miliardi a Bucarest

Lettura in corso:

Accordati 20 miliardi a Bucarest

Dimensioni di testo Aa Aa

20 miliardi di euro per salvare la Romania dal tracollo. Bucarest ha ottenuto il via libera al prestito richiesto a diversi istituti finanziari: Fondo Monetario Internazionale, Unione europea e Banca Mondiale. Il vento di crisi soffia pesante in Europa orientale. Dopo Ungheria e Lettonia, la Romania – 22 milioni di abitanti – è il terto Paese dei Ventisette a chiedere un intervento esterno per sostenere un’economia in pericolo.

I 20 miliardi saranno spalmati in due anni e dovrebbero essere erogati già a partire da maggio. Il governo si è impegnato a rispettare i rigidi criteri richiesti, a iniziare da una serie di riforme strutturali. La Romania si è trasformata in poco tempo da Paese ideale per gli investitori stranieri – sono 27.000 solo le imprese italiane che vi opreano – in un’economia in difficoltà, con debiti alle stelle e mercati in bilico. Il prestito dovrebbe risollevare in parte la situazione, ma non evitare, dicono gli esperti, la caduta in recessione quest’anno.