ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Francia pronta a risarcire le vittime degli esperimenti nucleari

Lettura in corso:

La Francia pronta a risarcire le vittime degli esperimenti nucleari

Dimensioni di testo Aa Aa

La Francia fa i conti con i suoi test nucleari. Oggi il ministro della Difesa Hervè Morin presenterà al Parlamento il progetto di legge per il risarcimento delle vittime degli esperimenti effettuati dalla Francia nel Sahara e in Polinesia dal 1960 al 1996.

10 milioni di euro da destinare alle circa 150 mila persone tra civili e militari, che presero parte ai test nucleari e lavorarno nelle zone contaminate senza alcune precauzione. Molti di loro si ammalarono. Altri morirono. Finora pero’ il governo francese si è sempre rifiutato di riconoscere un rapporto tra alcune forme di cancro (quello alla tiroide, la leucemia) e l’esposizione alle radiazioni, in modo da evitare responsabilità e risarcimenti. Si trattava di “test puliti”, questa finora la linea difensiva del ministero francese. Con il decreto Morin la linea del paese cambiarebbe. Secondo l’associazione dei veterani la Francia è uno degli ultimi paesi nel mondo ad ammettere che i test erano pericolosi per la salute.