ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chaundry ritorna al lavoro

Lettura in corso:

Chaundry ritorna al lavoro

Dimensioni di testo Aa Aa

Primo giorno di lavoro per il giudice pakistano Istikhar Chaudhry. Simbolo della giustizia indipendente, Chaudhry ritorna a capo della Corte Suprema pakistana dopo piú di un anno di assenza: era stato allontanato dal regime militare di Pervez Musharraf il quale temeva che il giudice potesse annullare la sua rielezione. Chaudhry oggi ritorna al lavoro accolto da centinaia di sostenitori. Alcune testimonianze:

“Oggi i nostri sogni sono divenuti realtà e il cupo orizzonte dell’ingiustizia che gravava sul nostro paese si è schiarito”. “Il potere della nostra gente ha obbligato la classe politica a comprendere che il vero capo della giustizia in questo paese non puó che essere Chaudhry”. Dal marzo 2007 l’allontamento di Chaudhry e di altri magistrati ha provocato proteste di piazza da parte di avvocati, difensori dei diritti dell’uomo e politici dell’opposizione. Movimenti di una tale ampiezza da portare alla caduta del regime militare di Pervez Musharraf. La questione di Chaudhry e dei giudici destituiti ha segnato anche il primo anno di governo civile: le esitazioni del presidente Azif Ali Zardari, che vedeva in Chaudhry una minaccia alla sua amnistia per corruzione, ha dato luogo a un braccio di ferro con il leader di opposizione Sharif che rischiava di far precipitare il paese nel caos.