ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

AIG, Bernanke e Geithner alla Camera chiedono regole nuove

Lettura in corso:

AIG, Bernanke e Geithner alla Camera chiedono regole nuove

Dimensioni di testo Aa Aa

Il salvataggio di AIG insegna che l’America deve darsi regole nuove. Su questo punto il governatore della Federal Reserve e il ministro del Tesoro americano sono d’accordo.

Regole come queste negli Stati Uniti esistono già, ma solo per le banche. Lo stato deve poter intervenire anche quando sono minacciate istituzioni non bancarie il cui fallimento travolgerebbe l’intero sistema finanziario. Nell’audizione alla commissione finanza della camera, Ben Bernanke e Timothy Geithner hanno anche definito inappropriati i premi pagati ai broker di AIG. “Abbiamo fatto pressione su AIG per assicurarci che d’ora in avanti i compensi siano pagati solo se i risultati contabili lo permettono, e questa condizione deve essere certificata da una commissione interna e da esperti esterni. In merito al 2008 e al 2009, AIG ha accettato di limitare stipendi, bonus e altre compensazioni extra per amministratori e top manager”. ‘‘Il problema dei compensi eccessivi va al di là di Aig e richiede una riforma del sistema degli incentivi e dei compensi nel settore finanziario. Dobbiamo assicurarci che il denaro dei contribuenti non sia speso per premiare i fallimenti, ma per rimettere in sesto il sistema e fornire credito alle imprese e alle famiglie”. Una buona notizia è che alcuni dei manager che hanno ricevuto assegni da AIG hanno deciso di restituirli, 50 milioni di dollari su 165: un primo passo verso la riconciliazione con i contribuenti americani.