ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Premier ungherese sarà sostituito da tecnico

Lettura in corso:

Premier ungherese sarà sostituito da tecnico

Dimensioni di testo Aa Aa

Ferenc Gyurcsany per ora non molla le redini del potere, ma con ogni probabilità un tecnico lo sostituirà alla guida del governo ungherese. Almeno stando all’accordo raggiunto oggi tra i socialisti al governo e i liberali. Il premier ha informato il Parlamento della decisione presa sabato al Congresso del suo partito di volere lasciare l’incarico per permettere la formazione di un nuovo esecutivo con un nuovo capo.

Lo scopo: fare uscire il Paese dalla grave crisi economica in cui versa. Secondo il presidente del Parlamento, il premier dovrebbe comunque restare in carica fino a metà aprile. L’idea di Gurcsany era quella di fare passare al Parlamento una mozione di sfiducia costruttiva, che permetterebbe di sostituire il premier senza però passare per elezioni anticipate. Vale a dire: lasciare il potere nelle mani dei socialisti. La mossa di Gyurcsany, il premier più impopolare nella storia dell’Ungheria, secondo alcuni analisti, avrebbe l’intento di rompere lo stallo in cui versa il Paese. Ma l’opposizione non è d’accordo e presenterà una mozione per sciogliere il Parlamento e indire elezioni anticipate a giugno, insieme al voto per il rinnovo del Parlamento europeo. Nel Paese c‘è il timore di nuove agitazioni, come quelle contro la politica del premier nel 2006.