ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chaundry ritorna alla Corte Suprema

Lettura in corso:

Chaundry ritorna alla Corte Suprema

Dimensioni di testo Aa Aa

Il simbolo della giustizia indipendente ritorna a capo della Corte Suprema pakistana. Alla festa organizzata per il ritorno del giudice Chaundry, a Islamabad, c’erano avvocati, difensori dei diritti umani e militanti dell’opposizione, ovvero tutti gli attori del grande movimento di contestazione che ha portato alla reintegrazione del magistrato. Chaundry era stato rimosso insieme ad altri magistrati nel 2007 prima di emettere la sentenza che contestava la rielezione di Pervez Musharra.

Il ritorno di Chaundry era stato annunciato il 16 marzo dal premier Yusuf Raza Gilani per smorzare una protesta che rischiava di sfuggire a ogni controllo. Il presidente Asif Ali Zardari, vedovo di Benazir Bhutto, aveva esitato a reintegrare Chaudry, temendo che il giudice potesse annullare l’amnistia che lo aveva liberato da pesanti accuse di corruzione. Nelle scorse settimane il presidente ha dovuto però cedere alle pressioni di Nawaz Sharif, ex premier esiliato da Musharraf . La reintegrazione dei giudici figurava tra le promesse del partito del Popolo Pakistano, guidato da Benazir Bhutto, asssinata nel 2007 a qualche settimana dalle legislative che hanno visto la vittoria del suo partito e la fine del regime militare.