ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Presidenziali in Slovacchia

Lettura in corso:

Presidenziali in Slovacchia

Dimensioni di testo Aa Aa

La Slovacchia vota oggi per eleggere il prossimo presidente. Una carica di cinque anni soprattutto cerimoniale, nella Costituzione del Paese.

Oltre quattro milioni di elettori sono chiamati a scegliere tra sette candidati in questo primo turno delle consultazioni. Il favorito è Ivan Gaspàrovic, presidente uscente. Ex comunista, ha saputo convivere prima con un governo liberale e poi con l’attuale coalizione socialista. Secondo i sondaggi pre-elettorali potrebbe oscillare tra il 48% e il 52% delle preferenze. Rappresenta la continuità. Ivèta Radìciova è la prima donna ad avere buone possibilità di passare a un eventuale secondo turno, il 4 aprile. La sociologa democristiana viene accreditata tra il 30 e il 39% dei voti: incarna il cambiamento, con posizioni piú permissive sull’aborto. Elemento determinante, la partecipazione: per vincere la primo turno è necessaria la maggioranza dei voti di tutti gli aventi diritto, non solo dei partecipanti. I pronostici degli esperti ipotizzano una bassa affluenza. La consultazione di oggi è considerata un test per il primo ministro Robert Fico in vista delle politiche dell’anno prossimo. Fico è salito al potere nel duemilasei promettendo un accresciuto ruolo dello Stato nell’economia, fino al punto di contemplare la possibilità di nazionalizzare le partecipazioni straniere nelle aziende di servizio pubblico.