ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tiepida risposta dell'Iran alle aperture di Obama

Lettura in corso:

Tiepida risposta dell'Iran alle aperture di Obama

Dimensioni di testo Aa Aa

La mano tesa di Barack Obama che ha proposto all’Iran l’avvio di una nuova stagione di dialogo sembra aver preso in contropiede il regime degli ayatollah. Le prime reazioni di Teheran sono improntate alla cautela. Il presidente Ahmadinejad ha addirittura ignorato lo storico messaggio lanciato dal presidente americano dagli schermi delle tv del Medio Oriente in occasione del capodanno persiano. Lo stesso ha fatto la Guida suprema iraniana Ali Khamenei. Una cauta apertura è arrivata dal ministro dell’energia che ha ribadito che l’Iran non ha comunque intenzione di rinunciare al suo programma nucleare. Obama ha annunciato che la nuova amministrazione ha scelto di rafforzare gli sforzi diplomatici per trovare soluzioni condivise su tutti i dossier piu scottanti.

“Gli Stati Uniti auspicano che la repubblica islamica possa ritrovare il ruolo che le compete in seno alla comunità internazionale. Questo – ha spiegato il presidente Usa – è il nostro obiettivo che pero’ potrà avere successo solo se anche Teheran si assumerà le proprie responsabilità rinunciando alla corsa al riarmo e al terrore e dimostrando la propria buona volontà attraverso azioni pacifiche capaci di riaffermare la grandezza del popolo iraniano e la sua civiltà. Dopo l’invito alla distensione lanciato da Obama tocca a Teheran preparare una risposta. L’opinione pubblica iraniana potrebbe rivelarsi piu’ sensibile dei propri governanti e influenzare in qualche modo le loro scelte future