ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgrado-Zagabria, disgelo dopo due anni di tensione

Lettura in corso:

Belgrado-Zagabria, disgelo dopo due anni di tensione

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo due anni di gelo serbi e croati provano a riallacciare il dialogo. La visita a Belgrado del premier croato Ivo Sanader accolto con una promettente stretta di mano dal suo omologo Mirko Cvetkovic costituisce un primo incoraggiante passo in avanti.

Sia Cvetkovic che Sanader hanno riconosciuto che le questioni aperte e le potenziali fonti di tensione sono ancora tante, ma che la collaborazione è possibile. L’incontro tra i premier delle due ex repubbliche jugoslave permetterà a Cvetkovic di domandare a Ivo Sanader di ritirare le accuse di genocidio depositate presso la Corte Internazionale di giustizia. Belgrado aveva minacciato di imitare Zagabria interpellando a sua volta la giustizia internazionale per i massacri e le deportazioni dei serbi della Kraijna regione contesa e rioccupata dalla Croazia nel 1995 al termine del conflitto tra i due paesi. I profughi di questa regione, molti dei quali sono animati da sentimenti revanscisti e ultranazionalisti, hanno espresso il loro malumore per la visita di Sanader. Sognano di poter tornare nelle case da cui furono scacciati.