ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Opel, concessionari pronti a rilevare una quota di controllo

Lettura in corso:

Opel, concessionari pronti a rilevare una quota di controllo

Dimensioni di testo Aa Aa

I concessionari tedeschi di Opel potrebbero rilevare una quota di controllo della casa automobilistica, insieme ai circa 25mila operai dell’azienda. Ma solo a patto che il governo di Berlino faccia la sua parte, concendendo i 3,3 miliardi di euro richiesti dalla casa madre, General Motors.

La proposta è stata lanciata al termine di un incontro con i rappresentanti sindacali. Klaus Franz: “Stiamo inviando un segnale importante: concessionari e lavoratori credono nel futuro di questa impresa, tanto è vero che sono pronti a investire i loro soldi. E non parliamo di briciole, ma di alcune centinaia di milioni”. GM, dal canto suo, non esclude di mantenere una quota di minoranza in Opel. Quello che ancora manca è un piano industriale che convinca il governo tedesco che gli aiuti di stato non finiranno a Detroit, ma serviranno a garantire un futuro alla casa automobilisitica.