ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, in milioni manifestano contro il presidente Sarkozy

Lettura in corso:

Francia, in milioni manifestano contro il presidente Sarkozy

Dimensioni di testo Aa Aa

Tre milioni di francesi secondo i sindacati sono scesi oggi in strada per protestare contro la politica economica del presidente Sarkozy. Per la polizia sono un milione e 200 mila.

In tutto il Paese ci sono state comunque oltre duecento manifestazioni. Tra le più grosse quella di Marsiglia che ha riunito 300 mila persone. I sindacati, che avevano già organizzato uno sciopero generale il 29 gennaio, chiedono misure a favore dei salari. “Sempre di più i lavoratori si rendono conto che non sono loro ad aver causato la crisi – dice Bernard Thibault, segretario del maggior sindacato francese -. Ma sono loro a pagarne le conseguenze con licenziamenti, riduzioni di stipendio e pressioni. Chiederemo al governo e ai dirigenti d’impresa di rivedere le politiche attuate in questi anni”. “C‘è una crisi in questo Paese come negli altri – dice il portavoce del partito socialista -. Ma la crisi qui è aggravata dalle scelte economiche e sociali sbagliate del presidente”. A subire di più le conseguenze dello sciopero sono stati gli utenti del trasporto pubblico. Circa la metà dei treni sono stati soppressi. Mentre la protesta è stata meno seguita nel trasporto locale. “Hanno delle rivendicazioni che possono esprimere solo con lo sciopero. Io non sono contrario”, dice un utente. “Chi usa i trasporti per andare a lavorare è danneggiato. Ci sono danni anche per l’economia e in questo momento non ci voleva proprio”, si lamenta una signora. Per quanto riguarda il traffico aereo lo scalo più toccato è stato quello parigino di Orly dove sono stati cancellati un terzo dei voli. È andata meglio a Roissy Charles de Gaulle con la soppressione di un volo su dieci.