ULTIM'ORA

Lettura in corso:

È il giorno della testimonianza della vittima al processo contro Josef Fritzl


Austria

È il giorno della testimonianza della vittima al processo contro Josef Fritzl

Il cosiddetto “Mostro di Amstetten”, Josef Fritzl, dovrà ascoltare la registrazione del racconto della figlia tenuta segregata per 24 anni in un seminterrato.

Una testimonianza lunga undici ore nella quale sono ritracciati gli orrori, le sevizie e gli stupri subiti per un quarto di secolo. Nella prima giornata del processo Fritzl, che oggi ha 73 anni, si è riconosciuto colpevole di incesto, stupro e segregazione, ma ha respinto i capi di imputazione più gravi: omicidio colposo di un figlio dell’incesto morto poco dopo il parto per difficoltà respiratorie e riduzione in schiavitù. A seconda delle accuse ritenute Fritzl rischia da 10 anni all’ergastolo. Una condanna esemplare potrebbe placare gli attacchi agli austriaci accusati di aver chiuso gli occhi di fronte a una tragedia simile. “La sentenza lo rinchiuderà per sempre in prigione dice un austriaco -. Potrà guardare la televisione e avere altri passatempi. Non credo che questa sia la punizione adeguata per quello che ha fatto”. La sentenza è prevista per venerdì. Ma già dopo la prima udienza i giornali locali gridano allo scandalo per la strategia della difesa di Fritzl. “Codardo fino alla fine”, uno dei titoli dei più emblematici.
Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Sierra Leone