ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Irlanda del Nord, indagini sugli attentati, arrestato un ex dirigente dell'Ira

Lettura in corso:

Irlanda del Nord, indagini sugli attentati, arrestato un ex dirigente dell'Ira

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua in Irlanda del Nord l’inchiesta sugli attentati del 7 e del 9 marzo, costati la vita a tre persone, due soldati e un poliziotto.

Nel corso delle investigazioni sono state fermate una decina di sospetti e sequestrate diverse armi e munizioni. In questo clima, si sono registrati anche scontri tra gruppi di militanti repubblicani e la polizia. I tre omicidi sono stati rivendicati da piccoli gruppi dissidenti dell’Esercito repubblicano irlandese, l’Ira, disciolto in base agli accordi di pace del 1998 che hanno messo fine alla guerra civile. Tra i fermati c‘è anche Colin Duffy, in passato esponente dell’Ira e successivamente critico con lo Sinn Fein, il partito dei repubblicani cattolici, dopo la sua svolta pacifista. Il suo arresto ha provocato una violenta reazione dei gruppi repubblicani radicali. In una lettera aperta pubblicata da un quotidiano britannico, il capo della polizia di Belfast ha valutato in circa 300 il numero dei presunti “dissidenti dell’Ira”, ai quali si attribuisce la paternità della recente riesplosione della violenza terroristica.