ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I ministri delle Finanze, "pronti a tutto per rilanciare la crescita"

Lettura in corso:

I ministri delle Finanze, "pronti a tutto per rilanciare la crescita"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il G20 dei ministri delle Finanze nel sud dell’Inghilterra si è definito unito di fronte alla crisi, ma resta in sospeso la questione di ulteriori piani di stimolo dell’economia.

Il cancelliere dello Scacchiere Alistair Darling ha assicurato che è stato deciso di prendere qualsiasi misura necessaria per rilanciare la crescita. Nel comunicato finale, a poco più di due settimane dal G20 dei capi di Stato a Londra, c‘è l’impegno a far ripartire il credito e a riparare il sistema finanziario internazionale. Anche per gli Stati Uniti c‘è un ampio consenso: “Il mondo si sta muovendo assieme a una velocità senza precedenti nei tempi moderni”, ha detto il segretario al Tesoro Usa Timothy Geithner. “Tutte le principali economie stanno mettendo in piedi consistenti pacchetti fiscali. Più forte è la risposta, più rapida sarà la ripresa”. Eventuali nuovi piani di rilancio dell’economia, una proposta statunitense, saranno valutati dall’Fmi. Contrari a un’ulteriore spesa pubblica Francia e Germania: “Non ha senso immettere altro denaro nella nostra economia fino a quando non avremo ripristinato la fiducia sui mercati finanziari”, ha detto il ministro delle Finanze tedesco Peer Steinbrueck. I governatori delle banche centrali presenti alla riunione si sono impegnati a proseguire con politiche espansive, è stato ribadita l’intenzione di aumentare le risorse del Fondo Monetario internazionale ed è stato deciso che le agenzie di rating, dovranno essere registrate presso le autorità di ciascun Paese.