ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attacchi contro la polizia dopo gli arresti legati alla morte di due soldati britannici

Lettura in corso:

Attacchi contro la polizia dopo gli arresti legati alla morte di due soldati britannici

Dimensioni di testo Aa Aa

Poliziotti nordirlandesi sotto attacco dopo l’arresto di tre persone, tra cui un responsabile repubblicano, per l’assassinio di due soldati britannici la scorsa settimana.

Pietre e molotov, la protesta contro la polizia è avvenuta a Lurgan, a sud ovest di Belfast, vicino all’abitazione di Colin Duffy, 41 anni, che ha preso le distanze dal cattolico Sinn Fein da quando, nel 2007, ha accettato di condivere il potere con il Partito unionista democratico, protestante. Altre due persone oltre a lui sono state arrestate in relazione alla morte di Mark Quinsey e Patrick Azimkar nella base di Atrim. Un attentato rivendicato dalla Real Ira, gruppo dissidente dell’esercito repubblicano irlandese e seguito, due giorni dopo, da un altro assassinio, quello di un poliziotto, Stephen Carroll. Tre persone sono state interrogate per questo attentato. Cinquecento persone hanno pregato per i due soldati nella base di Antrim e per la pace, raggiunta nel ’98 con gli accordi del Venerdì santo che ha messo fine alla lotta armata dell’Ira.