ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Voto domani in Salvador. Favorito il candidato della sinistra

Lettura in corso:

Voto domani in Salvador. Favorito il candidato della sinistra

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono del candidato della sinistra, Mauricio Funes, le migliori chanche di affermazione alle presidenziali di domani nel Salvador.

Dopo quasi vent’anni dalla fine della guerra civile, secondo i sondaggi, il piccolo paese dell’America centrale sarebbe pronto a mettere fine all’initerrotto dominio dei conservatori e ad eleggere questo ex giornalista candidato del Fronte Nazionale di Liberazione Farabundo Martì, il partito degli ex guerriglieri marxisti. A contendere la guida del paese a Funes, che si definisce di centrosinistra, c‘è Rodrigo Avila, ex capo della polizia ed esponente dei nazionalisti di Arena. Questa formazione, che raccoglie ciò che rimane della destra estrema degli anni Ottanta, ha condotto una campagna elettorale, definendo i propri avversari “comunisti” e “terroristi”, accusandoli di voler portare il Salvador accanto al Venezuela di Chavez e alla Cuba di Castro. Nelle scelte degli elettori salvadoregni pesa l’attuale situazione economica. Colpito dalla crisi che investe il suo principale partner economico, gli Usa, il paese si appresta a fronteggiare un calo nelle esportazioni e una riduzione sensibile delle rimesse degli emigrati, finora una delle principali voci del bilancio nazionale.