ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Darfur, gli ostaggi stanno bene ma non sono ancora stati liberati

Lettura in corso:

Darfur, gli ostaggi stanno bene ma non sono ancora stati liberati

Dimensioni di testo Aa Aa

Non sono ancora stati liberati ma lo saranno presto. Così ha detto un responsabile del governo sudanese riguardo ai volontari rapiti. Tra questi c‘è anche il medico italiano Mauro d’Ascanio. Medici senza frontiere, l’Organizzazione non governativa a cui appartengono i volontari rapiti mercoledì a Serif Umra, nel nord del Darfur – oltre a d’Ascanio anche un’infermiera canadese, un medico sudanese e il coordinatore francese – non ha potuto confermare la notizia anticipata dalle autorità italiane in quanto non ha avuto ancora contatti diretti con i membri.

Karthum ha precisato che gli operatori umanitari stanno bene. Il rapimento è avvenuto in una regione da sei anni sconvolta da un conflitto molto complesso e che l’Onu considera il principale luogo al mondo a rischio umanitario.