ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Winnenden: dubbi della polizia sul messaggio chat del killer

Lettura in corso:

Winnenden: dubbi della polizia sul messaggio chat del killer

Dimensioni di testo Aa Aa

La polizia tedesca esprime dubbi sul fatto che Tim Kretschmer abbia annunciato sul web la strage che stava per compiere.

Il massacro di Winnenden che ha sconvolto la Germania sembrava l’ennesimo caso di come il disagio che preannuncia la follia omicida passi per le comunicazioni internet. Invece il portavoce della polizia tedesca ha spiegato che non è stato possibile per ora trovare sul computer del giovane killer tracce del messaggio chat che ieri il ministro dell’Interno del Baden-Wuertenberg aveva addirittura letto in conferenza stampa. Mercoledì nella scuola media Albertville di Winnenden, vicino a Stoccarda, il ragazzo di 17 anni, ex allievo dell’istituto, ha freddato 12 persone. Altri 3 i morti durante la fuga dalla polizia prima di suicidarsi. L’episodio più grave in Germania dopo la strage di Erfurt, nel 2002. Il dibattito è aperto. Ma: “Non si creda che gesti terribili come questo possano essere evitati solo con un intervento politico o una legge” dice il Vice Primo ministro e titolare degli Esteri Frank-Walter Steinmeier. “Il tema è molto più complesso e la gente lo sa”. Kretshchmer, in cura per depressione, ha ucciso con una delle 18 armi regolarmente detenute dai genitori. Entrambi sentiti, per ora solo come testimoni, dalla polizia.