ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Anche Svizzera e Austria allentano il segreto bancario

Lettura in corso:

Anche Svizzera e Austria allentano il segreto bancario

Dimensioni di testo Aa Aa

Non è ancora la combinazione che spalanca tutte le casseforti, ma un primo giro di chiave che apre uno spiraglio sul segreto bancario. La Svizzera, insieme all’Austria e al Lussemburgo lasciano intendere che collaboreranno caso per caso fornendo le informazioni necessarie se è in corso una causa giudiziaria. Non è ancora la comunciazione automatica sui conti correnti di cittadini stranieri come vorrebbero alcuni paesi.

“La Svizzera disapprova fortemente ogni scambio automatico di informazioni, dice il ministro delle finanze elvetico Hans Rudolf Merz – La privacy dei clienti continuerà ad essere protetta in futuro”. La Svizzera spera così di evitare di finire sulla lista nera dei paradisi fiscali che l’OSCE ha promesso di completare nei prossimi giorni e che ha smosso le acque nelle destinazioni offshore d’Europa. l’Austria ha promesso di collaborare sui singoli casi, così come Andorra, il Lichtenstein, il Lussemburgo, il Belgio e Jersey. La Commissione Europea ha proposto che nessuno stato dei 27 possa trincerarsi dietro il segreto bancario, e glis forzi di Francia e Germania per smuovere anche i paesi non europei dalla custodia del segreto comincia a dare i suoi frutti. Ma sarà una lotta di Davide contro Golia. Con i capitali offshore il settore della gestione dei patrimoni ha in mano un giro d’affari stimato a 5 mila miliardi di euro, che vede coinvolti attori come le grandi banche e le multinazionali.