ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

IIl Papa scrive ai vescovi: "Sento un clima di odio"

Lettura in corso:

IIl Papa scrive ai vescovi: "Sento un clima di odio"

Dimensioni di testo Aa Aa

In un moto inabituale per un Pontefice, Benedetto XVI, che oggi ha incontrato esponenti del rabbinato di Israele, ha inviato una lettera ai presuli riconoscendo problemi di comunicazione nella vicenda dei vescovi lefebvriani riammessi in seno alla Chiesa. Il Papa confessa di essersi sentito personalmente attaccato, di avvertire attorno a sé odio e ostilità, ed esprime timori per la Chiesa. Come scriveva già San Paolo, nota Benedetto XVI, anche oggi, nella Chiesa ci si morde e ci si divora, l’importante è non finire per autodistruggersi.

Il Direttore della Sala stampa Vaticana Padre Federico Lombardi: “Il caso Williamson, anzitutto, che definisce imprevedibile, per lui imprevedibile, il fatto che essendosi sovrapposto al gesto della scomunica ha rischiato di falsarne completamente il significato”. Le cose sarebbero andate diversamente, dice in sostanza il portavoce vaticano, se fossero arrivate in tempo tutte le informazioni sul vescovo negazionista. Il Papa però non accusa nessuno dei suoi collaboratori, preferendo assumersi la responsabilità. In un editoriale l’Osservatore romano parla di una bufera senza precedenti all’interno della Chiesa. Se dal mondo ebraico è giunto immediato e pieno apprezzamento per il gesto del Pontefice, sembra continuare lo scontro fra l’anima tradizionalista e quella più sociale della Chiesa. Il dibattito suscitato dalla scomunica della madre brasiliana che ha autorizzato l’aborto della figlia di 9 anni vittima di violenze, non ne è che l’ultimo esempio.