ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Andorra rinuncia al segreto bancario

Lettura in corso:

Andorra rinuncia al segreto bancario

Dimensioni di testo Aa Aa

Liechtenstein e Andorra vogliono uscire dalla lista nera dei paradisi fiscali. Hanno scelto strategie diverse ma finalizzate all’identico obiettivo: essere depennati dall’elenco degli stati poco trasparenti stilata dall’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Vaduz non intende rinunciare al segreto bancario che è poi l’unico motivo per cui gli impenetrabili istituti del Principato sono sommersi da capitali stranieri. Ma ha accettato gli standard di trasparenza richiesti dall’Organizzazione e di imporre alle banche che non li rispettino le sanzioni applicate a livello europeo. A tutti gli Stati interessati il Liechtenstein propone di siglare accordi bilaterali. Con gli Stati Uniti l’intesa è già stata sottoscritta. Andorra va oltre. Il governo del Principato si è impegnato a rinunciare al segreto bancario entro novembre di quest’anno. Il progetto di legge dell’esecutivo deve essere sottoposto al vaglio del Parlamento. La rinuncia al segreto non varrà automaticamente nei confronti di tutti i Paesi ma solo di coloro che firmeranno rapporti bilaterali in materia. Nessun passo avanti, per il momento, da parte del terzo Principato sotto accusa, quello di Monaco.