ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sudan, torna libero l'oppositore di Bashir. Cacciate le Ong straniere

Lettura in corso:

Sudan, torna libero l'oppositore di Bashir. Cacciate le Ong straniere

Dimensioni di testo Aa Aa

Le autorità sudanesi hanno rilasciato Hassan al-Thurabi, leader dell’opposizione al governo di Hassan al-Bashir, che si trovava in carcere da due mesi.

Al-Thurabi era stato arrestato per aver pubblicamente chiesto al capo dello stato di riconoscere l’autorità della Corte penale internazionale. Dal canto suo al-Bashir, su cui dalla settimana scorsa pende una richiesta di arresto della Corte, ha ulteriormente rilanciato la sfida. Parlando nella regione del Darfur ha provocatoriamente minacciato di cacciare dal paese i diplomatici stranieri ed ha annunciato l’espulsione delle Ong impegnate in progetti umanitari. Per tre associazioni internazionali e tre locali, attive nella regione in cui la guerra civile ha causato 200.000 morti si tratta di sospendere le proprie attività colelgate al più vasto programma di interevnto umanitario in atto al mondo. Come conseguenza diretta viene meno ogni assistenza medica ed umanitaria per i quasi tre milioni di profughi, i cui villaggi sono stati distrutti dalle forze paramilitari Janjaweed, sostenute dal governo sudanese.