ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Litigio sui confini tra Croazia e Slovenia, l'UE mediatore

Lettura in corso:

Litigio sui confini tra Croazia e Slovenia, l'UE mediatore

Dimensioni di testo Aa Aa

Il confine della discordia tra Slovenia e Croazia, pochi chilometri di terra e di mare al centro di una disputa dai tempi della dissoluzione dell’ex Jugoslavia. Una disputa che rischia di far fallire i negoziati per l’ingresso della Croazia nell’Unione europea. La Slovenia infatti ha bloccato con un veto le discussioni per il mini allagramento che dovrebbero concludersi entro l’anno. Ma ora Zagabria ha dato il via libera a una mediazione europea per avanzare nelle trattative. Poi la questione si dovrà risolvere davanti alla corte internazionale dell’Aia.

Un incontro con il commissario europeo all’allargamento Olli Rehn si terrà già martedì e la Croazia si aspetta un immediato ritiro del veto della Slovenia. Il problema è che la Slovenia ritiene necessario ottenere un accesso diretto alle acque internazionali: senza passare per acque territoriali croate o italiane. E poi reclama 4 villaggi di pescatori sulla costa dell’Istria. La Slovenia inoltre non ritiene che la questione debba venire decisa dalla corte internazionale. A complicare le cose, la richiesta della Croazia di entrare nella Nato, richiesta ratificata dalla Slovenia, già membro della Nato: ma ora un referendum interno potrebbe annulalre la ratifica, a causa della disputa sui confini.