ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brown in Irlanda del nord

Lettura in corso:

Brown in Irlanda del nord

Dimensioni di testo Aa Aa

Giunto in Irlanda del nord, in seguito all’attentato di sabato, il premier britannico Gordon Brown si è intrattenuto con il vice primo ministro nordirlandese Martin Mac Guinness. Prima Brown aveva visitato i soldati britannici della base di Antrim, vicino a Belfast, in cui è avvenuto l’attacco che è costato la vita a due militari. L’azione è stata rivendicata dalla Vera IRA, nata da una scissione con l’Esercito Repubblicano Irlandese. La Vera IRA non ha mai riconosciuto gli accordi di pace:

“Siamo fiduciosi nel lavoro della polizia nordirlandese e nella protezione che ci assicura – ha detto il Generale di brigata George Norton, capo delle forze britanniche in Irlanda del nord – Continueremo a vivere in Irlanda del nord e ci sentiremo parte di questa comunità come abbiamo sempre fatto dal 2007 e come abbiamo fatto in Gran Bretagna”. I soldati sono stati uccisi poco dopo essere usciti danna caserma per ritirare la cena. Sono i primi militari britannici a morire in un attentato dal 1997. Lo Sinn Fein, ex braccio politico dell’IRA che oggi governo insieme agli unionisti, ha definito l’atto terroristico inopportuno e controproduttivo.