ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vertice Praga: decentralizzare per superare la crisi

Lettura in corso:

Vertice Praga: decentralizzare per superare la crisi

Dimensioni di testo Aa Aa

Una strategia decentralizzata per favorire la crescita Europea. E’ la linea che l’Unione intende seguire, sancita a Praga in occasione del vertice europeo delle regioni e delle città.

Un evento cui prendono parte più di cinque cento rappresentati delle due cento cinquanta comunità locali e regionali dei Ventisette. Il Presidente della Commissione Europea José Manuel Durao Barroso ha spiegato come Bruxelles intende fronteggiare l’emergenza: “Per il 2009 abbiamo anticipato fondi per 11 miliardi di euro in infrastrutture, fondi per le regioni e fondi sciali”. Barroso ha annunciato che per l’anno in corso è prevista una contrazione del Pil di 2 punti percentuali. Situazione nella quale alcuni Paesi soffrono più di altri. A suonare il campanello d’allarme era già stato il Premier Ferenc Gyurcsany al vertice di Bruxelles. “I Paesi che non sono nell’eurozona sono colpiti più duramente dalla crisi rispetto a quelli in cui circola l’euro” ribadisce il Vice Presidente della Banca d’Investimento Europea. “Dietro alle difficoltà economiche c‘è anche l’attività di quanti speculano sull’attuale crisi, senza contare le difficoltà che vengono dalle banche, soprattutto quelle straniere”. Come se non bastasse le previsioni di Barroso sulla caduta del Pil europeo sono contraddette da alcuni analisti che prevedono una frenata più brusca. E annunciano un autunno di fuoco dal punto di vista della mobilitazione sociale.