ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tensione in Cina a un anno dalla rivolta del Tibet

Lettura in corso:

Tensione in Cina a un anno dalla rivolta del Tibet

Dimensioni di testo Aa Aa

Si temono disordini nelle regioni frontaliere cinesi del Tibet e dello Xinjiang in occassione del primo anniversario della rivolta di Lhasa repressa dal regime comunista.

Queste preoccupazioni sono state espresse a Pechino dai due governatori arrivati nella capitale in occasione della sessione annuale dell’assemblea del popolo. “Temo che sarà più difficile dello scorso anno mantenere la stabilità nello Xinjiang. Il nostro compito sarà più difficile, e lo scontro sarà più duro”, ha detto Nuer Baikeli governatore dello Xinjiang. Secondo il governatore del Tibet durante la rivolta dell’anno scorso furono arrestate più di 950 persone. 76 sono state le condanne. 17 con pene inferiori ai cinque anni e solo ad alcuni è stato comminato l’ergastolo.