ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stati Uniti, continua il braccio di ferro con Ubs

Lettura in corso:

Stati Uniti, continua il braccio di ferro con Ubs

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Senato americano punta il dito contro il gigante bancario svizzero Ubs. L’accusa è di aiutare i ricchi americani a sottrarsi al fisco. In aula a Washington, Mark Branson manger dell’ istituto, ha ribadito che una volta rivelate le informazioni su quasi trecento correntisti e pagata la multa prevista per avere favorito la fuga dei loro capitali, i conti con la giustizia americana sono chiusi .

Mark Branson, Banca Ubs: “Abbiamo già dimostrato la nostra disponibilità nel produrre informazioni che possono essere divulgate senza violare la legge svizzera. Ubs non puo’ rivelare altre informazioni che renderebbero i suoi impiegati perseguibili dal diritto elvetico” Il fisco statunitense preme per ottenere altri cinquantaduemila titolari di conti, Ubs non intende fare altre concessioni sul segreto bancario, e Branson ha invitato ad abbandonare la via giudiziaria a vantaggio di quella diplomatica per trovare una soluzione.