ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chavez espropria una fabbrica dell'americana Cargill

Lettura in corso:

Chavez espropria una fabbrica dell'americana Cargill

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Venezuela espropria una fabbrica di riso filiale della multinazionale statunitense Cargill. Il presidente Hugo Chavez l’accusa di non aver prodotto abbastanza riso della qualità più a buon mercato, cui il governo impone un prezzo calmierato, creando una situazione di penuria nei negozi e difficoltà per la popolazione più povera:

“La procedura di espropriazione di Cargill è cominciata e ad essa si aggiungerà anche un’inchiesta giudiziaria – ha detto Chavez – Perché le attività di Cargill sono in violazione flagrante delle nostre decisioni”. La multinazionale dichiara di aver rispettato le indicazioni della politica alimentare governativa e ha proposto alle autorità di Caracas un negoziato per chiarire la situazione. Il presidente Chavez è già intervenuto sulla produzione di riso, nazionalizzando altri impianti di un’azienda agroalimentare locale, accusata di vendere i propri prodotti troppo cari.