ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bce taglia tassi all'1,5% e rivede le stime di crescita 2009

Lettura in corso:

Bce taglia tassi all'1,5% e rivede le stime di crescita 2009

Dimensioni di testo Aa Aa

La Banca centrale europea interviene con una nuova sforbiciata ai tassi di interesse per contrastare la recessione economica.

Il costo del denaro nei paesi della zona euro diminuisce di mezzo punto percentuale, passando da 2 all’1,5%, un minimo storico. Il presidente della Bce, Jean Claude Trichet: “Il tasso di inflazione è diminuito in modo significativo e resterà ben al di sotto del 2% per tutto il 2009 e il 2010. Questa previsione è frutto del crollo dei prezzi dei prodotti energetici e dei consumi: la frenata dei prezzi riflette il peggioramento delle attività produttive”. La Bce ha anche rivisto le stime fatte a dicembre sulla contrazione del prodotto interno lordo: l’istituto prevede ora una crescita negativa tra il -3,2 e il -2,2% per il 2009 nei sedici paesi della zona euro. Anche la Banca d’Inghilterra ha tagliato i tassi di interesse di 50 punti base allo 0,5%. L’istituto ha annunciato che acquisterà titoli di stato e obbligazioni per più di 80 miliardi di euro, aumentando l’offerta di moneta, cioè stampando moneta supplementare.