ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Usa, Obama dichiara guerra a sprechi in appalti pubblici


economia

Usa, Obama dichiara guerra a sprechi in appalti pubblici

Finita l’era degli assegni in bianco alle imprese private che lavorano per il Pentagono. L’amministrazione americana dichiara guerra agli sprechi negli appalti pubblici, in particolare nel settore della difesa, con un piano che mira a risparmiare fino a 40 miliardi di dollari l’anno.

Il presidente Obama ha spiegato così il senso della sua battaglia: “In alcuni casi – ha detto – i contratti sono assegnati senza gara, in altri le commesse vengono subappaltate. Il risultato è che spendiamo troppo per cose che non ci servono e questo è inaccettabile”. Dalla Casa Bianca alle strade di Washington: in tempi di crisi economica le virtù del risparmio tornano di moda anche nel settore privato, che continua a tagliare posti di lavoro: 697mila a febbraio, una cifra superiore alle attese, che si aggiunge a quella, rivista, di gennaio, 614mila. Tagli o non tagli, il cammino per la ripresa, negli Stati Uniti, è ancora lungo.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

economia

Bernanke: più stabilità al mercato finanziario