ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sri Lanka: rientrano i giocatori di cricket scampati all'attacco

Lettura in corso:

Sri Lanka: rientrano i giocatori di cricket scampati all'attacco

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ un amaro rientro in Sri Lanka quello dei giocatori di cricket scampati all’attentato in Pakistan. In un quarto d’ora di fuoco nell’assalto dell’autobus che li stava trasportando allo stadio di Lahore, hanno visto morire otto persone, tra cui sei agenti pachistani.

“Circa dieci minuti dopo aver lasciato l’hotel,-racconta un giocatore – ho sentito uno scoppio di qualcosa che sembrava un petardo. Non mi sono preoccupato. Poi ho visto due macchine e da una è sceso un uomo che ha cominciato a sparare.” Nell’attacco, secondo il racconto della polizia, hanno partecipato dodici terroristi, che prima di aprire il fuoco hanno fatto esplodere un ordigno. Sei giocatori cingalesi e il loro allenatore sono rimasti feriti. “ E’ a repentaglio la democrazia del nostro paese.- ha dichiarato il ministro dell’interno – Il Pakistan è continuamente aggredito e gli stranieri sono presi di mira con l’obiettivo di screditarci. Non lo accetteremo.” Dopo l’attentato di Lahore la paura rimane. La nazionale di cricket della Nuova Zelanda ha annullato una tournée in Pakistan fissata per quest’anno.