ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cattura di Al-Bashir: comunità internazionale divisa

Lettura in corso:

Cattura di Al-Bashir: comunità internazionale divisa

Dimensioni di testo Aa Aa

Sollievo e soddisfazione all’estero, indignazione e rabbia in patria. Il mandato di cattura nei confronti del presidente del Sudan, Omar Hassan al-Bashir, ha suscitato reazioni opposte. Mentre il Sudan ha espulso una decina di organizzazioni straniere accusate di cooperare con la Corte Penale Internazionale a Roma decine di profughi del Darfur hanno improvvisato una manifestazione per gridare al mondo la propria soddisfazione.

“Questo è il primo passo per far trionfare la giustizia in Darfur. Tutti i cittadini della regione hanno atteso a lungo questo momento”. Entusiasmo anche a Londra. Nonostante il mandato di cattura al-Bashir ha annunciato che parteciperà al vertice arabo di Doha a fine marzo. E a Khartoum una folla oceanica, arringata da ministri e politici, ha protestato contro la decisione della Corte Penale Internazionale e difeso al-Bashir. Anche la comunità internazionale è divisa: per gli Usa chi ha commesso atrocità deve pagare, per la Russia il mandato di cattura avrà ripercussioni devastanti sulla regione.