ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Clinton, per una nuova fase del processo di pace

Lettura in corso:

Clinton, per una nuova fase del processo di pace

Dimensioni di testo Aa Aa

Hillary Clinton a Gerusalemme per rilanciare il ruolo degli Stati Uniti nel processo di pace. Ieri alla Conferenza dei Donatori di Sharm el Sheik il Segretario di Stato americano ha impegnato per la ricostruzione di Gaza circa novecento milioni di dollari. Soldi non destinati a favorire Hamas, ha ribadito la Clinton, che dall’ Egitto è volata in Israele, mercoledi’ sarà invece in Cisgiordania. Tappe utili a riaprire i negoziati tra le parti.

“Credo con tutto il mio cuore che la pace sia possibile- ha detto- i tempi dipendono dagli sforzi fatti dal punto di vista politico tra i soggetti coinvolti” Ora piu’ che mai sembra lontana l’ipotesi che Israele riconosca uno stato palestinese. Tema caro a Washington ma non al leader della destra Bibi Netanyhau, ora incaricato di formare il nuovo governo. Prova ne è il progetto di pianificazione urbana pubblicato ieri: in Cisgiordania verranno costruiti oltre settantamila nuovi alloggi, il numero dei coloni è destinato a raddoppiare.