ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tagli al personale in Volkswagen, licenziati i precari

Lettura in corso:

Tagli al personale in Volkswagen, licenziati i precari

Dimensioni di testo Aa Aa

I precari di Volkswagen resteranno a casa entro la fine del 2009. L’azienda automobilistica tedesca ha annunciato il licenziamento di 16.500 dipendenti interinali, ma ha escluso tagli per il personale assunto a tempo indeterminato. In un’intervista il numero uno del gruppo ha chiarito che si tratta dell’unica soluzione possibile per limitare gli effetti della crisi del settore.

“Credo che rimarranno pochi marchi. – spiega questo analista di Deutsche Bank – Le aziende che operano nei mercati di massa non credo abbiano alternative per consolidarsi e, naturalmente, i tempi in cui americani ed europei hanno dominato il mercato sono cambiati”. I vertici di Volkswagen hanno espresso disappunto sulla possibilità che lo stato tedesco finanzi il concorrente Opel. La casa madre americana General Motors ha chiesto all’Europa circa 3 miliardi di euro per il salvataggio degli stabilimenti europei, di alcuni di questi al momento valuta la chiusura, ma senza menzionare la possibilità di tagli al personale. L’operazione, che potrebbe comportare la cessione da parte di General Motors di una quota di Opel, passerà comunque attraverso una forte riduzione dei salari.