ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al voto in Spagna la Galizia e il Paese Basco. Un test per il governo Zapatero

Lettura in corso:

Al voto in Spagna la Galizia e il Paese Basco. Un test per il governo Zapatero

Dimensioni di testo Aa Aa

Seggi pronti, in Spagna, dove domenica si vota per il rinnovo dei governi regionali del paese Basco e della Galizia. Una consultazione locale e limitata, ma ugualmente di grande importanza tanto per il governo socialista, alle prese con la crisi economica, che per l’opposizione popolare, indebolita dagli scandali di corruzione.

In Euskadi la corsa è tra l’uscente Juan José Ibarretxe, leader del Partito nazionalista basco, e il socialista Patxi Lopez. Nel territorio più segnato dalla violenza terroristica, nonostante la tradizionale egemonia del PNV, le migliori chanches sono quelle dei socialisti di Lopez, che secondo le previsioni però non potranno governare senza una intesa col partito popolare. Sul voto inoltre, pesa l’appello al boicottaggio dell’Eta, il gruppo armato che si batte per l’indipendenza, dopo che due partiti di sinistra sono stati esclusi dalla competizione in base alla controversa “ley de partidos”. Alle urne anche in Galizia, altra comunità in cui le rivendicazioni di autonomia restano forti. Qui solo da cinque anni i socialisti sono riusciti a battere i conservatori del Partito popolare di Manuel Fraga, un ex ministro di Franco e a lungo padre padrone della politica locale. Sulla riconquista della Galizia hanno puntato i popolari, con il ledaer nazionale Mariano Rajoy per settimane impegnato nella campagna elettorale.