ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gaza: l'Europa pronta ad aiutare la ricostruzione

Lettura in corso:

Gaza: l'Europa pronta ad aiutare la ricostruzione

Dimensioni di testo Aa Aa

L’alto responsabile per la politica estera europea Javier Solana ha voluto toccare con mano i danni che ha subito la striscia di Gaza durante l’offensiva israeliana del mese scorso, che ha lasciato sul campo 1300 vittime palestinesi e 13 israeliane. In una visita questa mattina, ha stimato a 2.8 miliardi di dollari il pacchetto di aiuti complessivo.

“L’Unione europea sarà presente alla conferenza dei donatori lunedì in Egitto, e insieme agli altri paesi vogliamo raccogliere le somme necessarie a ricostruire la distruzione che ha avuto luogo qui in questo perido”. L’Unione europea – ha detto Solana – é pronta ad assumere nuovamente il ruolo di osservatore al valico di Rafah, fra Gaza ed Egitto. Da quando nel giugno 2007 Hamas ha preso il potere nella Striscia, per ragioni di sicurezza, è stata sospesa la missione degli osservatori europei a Rafah. Ma ora la riconciliazione in vista tra Hamas e Al Fatah orchestrata ieri al Cairo lascia sperare in una ripresa delle operazioni umanitarie di cui Gaza ha estremo bisogno. Le fazioni che dividono la politica palestinese infatti si sono messe d’accordo sul principio di un governo di unité nazionale per coordinare la ricostruzione a Gaza.