ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi: domenica vertice straordinario Ue

Lettura in corso:

Crisi: domenica vertice straordinario Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

Ristabilire un normale flusso di credito per dare ossigeno all’economia reale.

È questo il principale obiettivo del mini summit dei 27 , convocato dalla presidenza ceca, che si tiene domenica a Bruxelles. Ma non solo, all’ordine del giorno dell’agenda dei 27, gli asset tossici detenuti dalle banche, i piani di rilancio settoriali, quale quello per l’automobile, e i cinque miliardi che la Commissione vuole destinare a infrastrutture energetiche. C‘è poi il solco che si sta allargando tra i nuovi stati membri, che sostengono la presidenza di turno ceca, contro l’ondata di protezionismo che sembra prendere forma nei paesi del vecchio blocco comunitario. Di contro i paesi dell’est chiedono criteri meno rigidi per entrare nelal zona euro. Interessi diversi che mettono a rischio gli equilibri comunitari. Su una cosa gli analisti sono d’accordo: bisogna evitare il naufragio delle economie dell’europa centrale e dell’Est. Per evitarlo bisogna che i grandi gruppi d’investimento stranieri non rimpatrino i capitali: Zsolt Darvas (pron. djolt darvash) Bruegel Institute “È importante incoraggiare le banche, le banche dell’Europa occidentale a non ritirare i capitali questi paesi, perché in questo caso la crisi economica si farebbe più profonda”. Dal vertice di domenica non si attendono risultati concreti Per discutere di disoccupazione e misure per creare nuovi posti di lavoro, i 27 si danno appuntamento a maggio in un altro summit straordinario.