ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa: un 2009 di recessione

Lettura in corso:

Usa: un 2009 di recessione

Dimensioni di testo Aa Aa

Il 2009 sarà per intero un anno di recessione negli Stati Uniti. Solo nel 2010, ma non è certo, dovrebbe esserci la ripresa. Intervenendo dinanzi alla Commissione bancaria del Senato, il Presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, ha dipinto un futuro a tinte fosche.

I dati sembrano dargli ragione. La fiducia dei consumatori americani a febbraio è crollata al livello più basso da quando viene calcolata, cioè dal 1967. Gli analisti avevano previsto la flessione ma non di queste propoporzioni. Bernanke, fotografando la realtà, non ha nascosto le preoccupazioni. “L’economia americana sta vivendo una profonda contrazione. L’occupazione è precipitata dallo scorso autunno. Ora il tasso di disoccupati ha raggiunto il 7,6%. Il deterioramento del mercato del lavoro, la perdita di capitale, il crollo del patrimonio immobiliare e le difficili condizioni per l’accesso al credito, hanno condizionato negativamente la fiducia dei consumatori”. Un dato preoccupante riguarda le case. L’indice dei prezzi rilevato a dicembre in 20 aree metropolitane statunitensi ha registrato un crollo del 18,5% su base annua.