ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Prigioniero rilasciato accusa Usa e Regno Unito su Guantanamo

Lettura in corso:

Prigioniero rilasciato accusa Usa e Regno Unito su Guantanamo

Dimensioni di testo Aa Aa

Lancia pesanti accuse a Londra e Washington Binyam Mohamed. Per il primo detenuto di Guantanamo rilasciato dall’insediamento di Obama, il governo britannico sarebbe colluso con quello statunitense, a sua volta reo di avergli inflitto torture “medievali”. Arrivato alla base di Northolt, nei pressi di Londra, Mohamed è tornato in libertà dopo quasi sette anni di prigionia, tra cui più di quattro trascorsi nel carcere cubano.

Etiope, al momento dell’arresto era residente britannico. La polizia lo ha interrogato anche per discutere del permesso di soggiorno che dovrà richiedere. Intanto i suoi legali sono al lavoro e promettono di ascoltare le due versioni, pur nella consapevolezza che il governo britannico sia stato connivente nell’intero processo che ha portato alla sua tortura. Binyam Mohamed era sospettato, tra l’altro, di stare preparando una bomba sporca con materiale radioattivo. Accusa ora caduta. Il Presidente Obama ha promesso la chiusura di Guantanamo, dove restano ancora circa 250 detenuti. Il ministro della Giustizia statunitense, Eric Holder, ha visitato la prigione, nel giorno in cui il Pentagono ha reso noto un rapporto, preparato per Obama secondo il quale Guantanamo è in linea con la Convenzione di Ginevra sul trattamento dei prigionieri.